Pagine

domenica 25 ottobre 2015

Sformatini di zucca allo speck con crema al gorgonzola




In tempo di zucca ecco un ottimo antipasto, sfizioso e ricercato. 
Assaggiati per la prima volta a pranzo dalla mia amica Cinzia, sublime cuoca ferrarese, li ho subito voluti rifare, ma con qualche variante per alleggerirli a causa di intolleranze in famiglia.
Il sapore di gorgonzola e speck smorzano quello dolciastro della zucca in un connubio di sicuro successo.

Ingredienti per 8 sformatini:
500 gr polpa di zucca già cotta
150 gr. di speck tagliato a quadrettini
100 g parmigiano reggiano
burro q.b per imburrare gli stampini di alluminio usa e getta
pepe macinato q.b
sale fino q.b
1 grattugiata di noce moscata
4 uova medie

Per la crema al gorgonzola:
200 g di gorgonzola
100 ml latte
pepe macinato q.b
sale fino 1 pizzico

mandorle a lamelle per decorare

Procedimento:
cuocere la zucca in forno statico preriscaldato a 200° per circa 15 minuti (180° per circa 10 minuti se forno ventilato).
Una volta cotta e raffreddata, passarla in un mixer e aggiungere uova,  parmigiano, noce moscata sale e pepe. Frullare fino ad ottenere una crema omogenea quindi aggiungere i cubetti di speck e mescolare.
Imburrare gli stampini usa e getta, passare un po’ di pane grattugiato.
Versare  il composto e porre gli sformatini ravvicinati in una teglia dai bordi alti, aggiungere acqua calda,  ma non bollente, per la cottura a bagno maria.


Cuocere in forno statico preriscaldato a 180° per circa 45 minuti (a 160° per circa 35-40 minuti se viene utilizzato il forno ventilato). 
Una volta cotti, sfornare e fare raffreddare completamente.
Nel frattempo preparare la crema al gorgonzola: versare il formaggio in una padella insieme con il latte; aggiungere un pizzico di sale e mescolate con un cucchiaio di legno o una frusta fino ad ottenere un composto cremoso. 
Sfornare gli sformatini, impiattarli facendo colare su ciascuno la crema al gorgonzola. 
Decorare con lamelle di mandorle. Si conservano in frigorifero per 2-3 giorni al massimo in un contenitore chiuso ermeticamente o coperti con pellicola trasparente.
E' possibile congelare i flan se sono stati utilizzati ingredienti freschi.



1 commento:

  1. Rita cara sicuramente da provare!!
    Un bacione e buona Domenica!

    RispondiElimina