Pagine

martedì 10 gennaio 2012

Pane sfogliato



Questa ricetta é tratta dal libro "Sfida al matterello" delle Sorelle Simili. E' uno dei miei preferiti.

Ingredienti:
Lievitino:
50 g di farina 00
30 g di acqua
2 g di lievito di birra.

Impasto:
250 g di farina
125 g di acqua
30 g di olio per sfogliare
10 g di lievito di birra
1/2 cucchiaio di olio per l'impasto
1 cucchiaino raso di sale - circa 5 gr.

Procedimento:
Amalgamare tutti gli ingredienti del lievitino e fare lievitare fino al raddoppio.
Fate la fontana, versate l'acqua, fondete il lievito di birra e il lievitino spezzettandolo, prendete della farina dall'interno dell'anello, unite il sale e l'olio. Amalgamate tutto bene poi prendete il resto della farina e finite di menare l'impasto, senza lavorarlo troppo. Fate un filone di circa 20 cm e lasciatelo sul tavolo a riposare per 15-20 minuti.
Passato questo tempo, senza lavorarlo, spostatelo delicatamente e disponetelo sul tavolo, che avrete infarinato, davanti a voi. Con un matterello spianatelo sottile fino ad avere un rettangolo di circa cm. 20 x 50. Versate metà dei 30 gr. di olio e con la punta delle dita spalmatelo sulla superficie senza raggiungere i bordi. Piegate in 4 portando al centro i due lati corti facendoli combaciare e piegatelo ancora sovrapponendo le due metà. Avrete così 4 strati. Chiudete i bordi. Infarinate di nuovo il tavolo e infarinate anche la pasta per evitare che si attacchi al matterello.
Tirate una sfoglia sottile fino ad avere un rettangolo di cm. 60 x 40 e non preoccupatevi se esce un po'di olio. È inevitabile. Versate sulla sfoglia il resto dell'olio e spalmatelo di nuovo con la punta delle dita. Arrotolate partendo dal lato corto senza stringerlo troppo. Mettetelo in una teglia da forno tenendo la falda sotto. Con una lametta incidetelo molto profondamente lasciando al centro uno spazio intero di circa 3 cm e senza tagliare le chiocciole ai lati. Pennellate con poco olio, coprite e fate lievitare fino al raddoppio: 45 -50 minuti. Forno a 200° per 30-35 minuti. È meglio scaldarlo prima di servirlo.

7 commenti:

  1. l'ho provato anche io ,davvero ottimo!

    RispondiElimina
  2. Grazie Marsettina! Lo so che abbiamo tanto in comune! Bacioni!

    RispondiElimina
  3. Anche io l'ho provato...non c'è la ricetta in archivio sul ricettario?mi pare di aver provato quella...comunque è stupendo!!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Ilaria! Sì la ricetta é anche sul Ricettario, l'ha postata Chiadar ed é esattamente uguale a questa perché sia io che lei l'abbiamo reperita dalla stessa fonte. Questa é la versione originale delle Simili, ma Chiadar ha riportato anche l'esperienza di Troppunica che ha usato la pasta madre.Baci baci!

    RispondiElimina
  5. Ottima scelta, ottimo lavoro e ottima riuscita...complimenti!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. Grazie Susy! Un abbraccio forte anche a te!

    RispondiElimina
  7. lo feci anche io tanti anni fa...quasi quasi ci riprovo:-)
    Bravaa!

    RispondiElimina