Pagine

giovedì 30 giugno 2011

Polpettone farcito


Questo é il polpettone che ho portato al Maxiraduno 2010 de "Il Ricettario di Bianca". Di solito riscuote un buon successo.

Ingredienti:
500 g di carne macinata mista (bovino, suino e mortadella nelle quantità preferite - io faccio 200+200+100)
2 uova
3 sottilette
50 g di prosciutto cotto a tagliato a fettine
1 pacchettino piccolo di wurstel di pollo e tacchino
parmigiano reggiano q.b.
pane grattugiato q.b.
sale
noce moscata q.b.
1 noce di burro.

Procedimento:
per prima cosa sbattere un uovo con una presa di sale e strapazzarlo in una padella antiaderente, unta con un filo d’olio, poi farlo raffreddare.
Impastare la carne macinata con sale, noce moscata, un uovo, parmigiano reggiano e pane grattugiato. Una volta ottenuto un impasto omogeneo, stenderlo su un foglio di carta di alluminio quindi farcirlo con le sottilette, il prosciutto cotto, l’uovo strapazzato e i wurstel.



Aiutandosi con la carta di alluminio arrotolare il polpettone, lavorarlo un poco con le mani per amalgamare al meglio la farcitura e dare la classica forma del polpettone; quindi avvolgere nella carta di alluminio unta con una noce di burro.


Cuocere in forno a 180° per circa 40 minuti.
Tagliare freddo (meglio il giorno dopo).



Frittata al forno con la pancetta


Trovo che questa frittata sia adattissima per un picnic, ma anche un ottimo secondo da accompagnare con una fresca insalatina.

Ingredienti per 6 persone:
7 uova
1 patata lessata
50 g di pancetta affumicata a dadini
200 g di scamorza affumicata
7 cucchiai di latte
1 cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato
6 foglie di menta
burro e farina per lo stampo
sale q.b.

Procedimento:
sbattere le uova in una ciotola con il latte, il parmigiano ed un pizzico di sale. Aggiungere poi i dadini di pancetta, la patata schiacciata con una forchetta e la scamorza grattugiata grossolanamente.
Mescolare bene per amalgamare gli ingredienti, profumare con la menta sforbiciata e lasciare riposare il composto per 10 minuti al fresco.
Imburrare e infarinare uno stampo rettangolare da 1 litro, versare il composto di uova e passare nel forno caldo a 180° per 25 minuti. Trasferire la frittata nel piatto da portata, tagliata a fette e accompagnata da un'insalatina.

Per una questione di gusti io ho usato l'emmenthal al posto della scamorza affumicata e non ho messo le foglie di menta, ma il risultato é stato comunque soddisfacente.


Nota: Fonte: Sale e Pepe - Luglio 2009

Involtini ripieni di mousse alla mortadella

Questi li ho preparati per cena, una sera d'estate in cui avevamo voglia di qualcosa di fresco.
Buoni anche come antipasto.
Ingredienti:
120 g di arista arrosto affettata
150 g mortadella
150 g ricotta
1 cucchiaio di parmigiano reggiano
noce moscata q.b.
valeriana a piacere
pomodorini ciliegini a piacere

Procedimento:
preparare la mousse frullando ricotta, mortadella, parmigiano reggiano e noce moscata fino ad ottenere una crema omogenea.
Spalmare il composto ottenuto sulle fette di arista arrosto, quindi arrotolarle per ottenere gli involtini.
Servire accompagnati da valeriana e pomodorini ciliegini nelle quantità desiderate.

(Se le fette di arista sono molto grandi, tagliarle a metà o nelle parti desiderate prima di farcirle).

mercoledì 29 giugno 2011

Torta all’arancia con gelatina


Deliziosa nella sua semplicità.
Ingredienti per la torta:
200 g di zucchero
160 g di farina
80 g di burro fuso
4 uova
la buccia grattugiata di 3 arance non trattate piccole o 2 grandi
mezza bustina di lievito per dolci
Ingredienti per la gelatina:
5 cucchiai di zucchero
il succo delle 3 arance

Procedimento:
mescolare tutti gli ingredienti, versare il composto in una teglia a cerniera (diametro massimo 26 cm) precedentemente imburrata ed infarinata, poi cuocere il dolce in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.
A cottura terminata, fare bollire il succo delle tre arance con i 5 cucchiai di zucchero per circa 10 minuti, fino ad ottenere una gelatina.
Versarla calda sul dolce.
Mangiare il giorno successivo.

Cipolline agrodolci caramellate

Molto semplici, ma molto appetitose queste cipolline me le ha insegnate Luisa, una signora di Argelato (un paese in provincia di Bologna, vicino a Castel Maggiore dove abito io). Di solito ci incontriamo al mare dove, avendo tanto tempo libero, parliamo, parliamo, parliamo.... e spesso qual é l'argomento delle nostre chiacchierate? La cucina!!! Da una di queste chiacchierate sono uscite queste cipolline:

Ingredienti:
100 g di cipolline bianche
2 bicchieri di acqua
1 bicchiere di aceto
1 cucchiaio di zucchero

Procedimento:
mettere a bollire le cipolle in acqua e aceto, a fuoco lento, in una padella antiaderente. Farle appassire un po’ quindi aggiungere lo zucchero e rimescolare bene. Terminare la cottura a fuoco vivace fino a farle caramellare, mescolando frequentemente.




Panone della nonna Anna


Nonna Anna era la mia cara nonna che ha insegnato questa ricetta prima alla mia mamma poi a me. Si tratta di una delle tante versioni, provenienti dalla nostra tradizione contadina e rivisitate nel tempo, per fare in casa il "cugino morbido" del più famoso "Certosino", tipico dolce natalizio bolognese. Lei lo faceva così.
Ingredienti (per 3 teglie di alluminio di media grandezza):
500 g di farina
3 uova
100 g di burro
200 g di zucchero
250 g di mostarda
50 g di amaretti sbriciolati
200 g di fichi secchi tagliati a listarelle
200 g di uva sultanina
200 g di frutta candita tritata
100 g di mandorle tritate
50 g di cacao amaro
100 g di cioccolato fondente tritato
1/2 bicchiere di alchermes
250 g di caffé
1 estratto di mandorla amara
2 bustine di lievito per dolci
latte q.b. (se occorre)
100 g di miele

Procedimento:
mettere in una bacinella capiente (o in una pentola molto grande) fichi, uvetta, frutta candita, mandorle, amaretti e cioccolato con zucchero ed alchermes. Rimescolare bene e fare riposare per una notte.
Il giorno dopo aggiungere: uova sbattute, burro fuso, caffè, mostarda, cacao e mandorla amara. Per ultimi e molto lentamente aggiungere la farina con il lievito. Deve risultare un composto sodo, ma non duro; in tal caso aggiungere un po' di latte freddo per ammorbidirlo un po'.
Riempire poco più della metà delle teglie di alluminio, imburrate ed infarinate.
Cuocere nel forno tradizionale (NO FORNO VENTILATO), preriscaldato a 180° per un’ora–un’ora e un quarto (la cottura dipende dal forno quindi fare la prova dello stuzzicadenti).
Quando il panone sarà cotto e ancora caldo, sciogliere il miele a bagnomaria e distribuirglielo sopra con un pennello da cucina.
Non é complicato come sembra. Da tanti anni non può mancare sulla nostra tavola il giorno di Natale, ma io lo uso anche per fare piccoli regali natalizi e di solito è molto apprezzato.



Trofiette funghi e speck

Questa é una ricetta di facile esecuzione e appetitosa allo stesso tempo.
Ingredienti per 6 persone:
500 g di trofiette
250 g di funghi misti surgelati
10 g di funghi secchi
150 g di speck a dadini
1/4 di panna
1 cipollina piccola
1 spicchio d'aglio
olio q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
parmigiano reggiano grattugiato a piacere

Procedimento:
prima di tutto mettere i funghi secchi in ammollo e tagliare un po’ i funghi surgelati. Quindi fare soffriggere nell’olio la cipolla tagliata finemente; aggiungere tutti i funghi, un po’ dell’acqua di ammollo dei funghi secchi, lo spicchio d’aglio intero, sale e pepe.
Cuocere almeno 20 minuti a fuoco vivace e comunque fino a che l’acqua che si forma sia completamente evaporata e i funghi risultino asciutti. A fine cottura eliminare l'aglio.
Cuocere le trofiette in acqua bollente e salata; nel frattempo versare in una padella la panna con lo speck e fare restringere sul fuoco per qualche minuto poi unire la pasta scolata; per ultimi aggiungere i funghi. Tirare il tutto nella padella e servire. Aggiungere il parmigiano reggiano grattugiato in quantità a piacere.

 

Bavarese bicolore


Quando avete amici a cena o parenti a pranzo, per un un incontro alla buona o per uno formale questa bavarese vi verrà in aiuto. E' davvero adatta ad ogni occasione.

Ingredienti:
500 g di panna liquida fresca
6 tuorli
160 g di zucchero
150 g di marsala secco
3 fogli di gelatina
4 cucchiai di cacao amaro in polvere

Procedimento:
mettere la gelatina a bagno nell'acqua.
Montare la panna e metterla in una ciotola in frigorifero.
Fare lo zabaione: sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere il marsala quindi cuocere a bagnomaria finché avrà preso la consistenza di una crema. Per ultima mescolare la gelatina ben strizzata, amalgamandola in modo omogeneo.
Dividere a metà lo zabaione e versarlo in due ciotole distinte quindi aggiungere il cacao ad una parte.
Dividere anche la panna a metà ed incorporarla ad entrambe le preparazioni, quando queste si siano raffreddate, mescolando delicatamente. Bagnare uno stampo con acqua fredda, versarvi lo zabaione giallo e metterlo in frigo per 15 minuti poi versare sopra lo zabaione scuro. Conservare in freezer. Servire la bavarese ben fredda, rovesciata su un piatto da portata.

Zucchine con besciamella e speck

Un modo diverso ed un po' più invitante di preparare le zucchine.
Ingredienti per 4 o 5 persone:
800 g di zucchine
200 g di latte
20 g di farina
20 g di burro
50 g speck a dadini
1 cucchiaino di parmigiano reggiano
noce moscata grattugiata q.b.
sale q.b.
olio extravergine d'oliva q.b.

Procedimento per la besciamella:
scaldare 200 g di latte. A parte sciogliere 20 g di burro poi incorporare bene 20 g di farina. A questo punto aggiungere lentamente il latte caldo. Rimettere sul fuoco, aggiungere sale, noce moscata e parmigiano poi addensare. (Ricordare che deve risultare una besciamella densa)
Procedimento per le zucchine:
lavarle e spuntarle, quindi tagliarle a metà
svuotarle con l'apposito attrezzo
poi cuocerle in acqua bollente e salata per 5 minuti.
Scolarle e tagliarle a metà dal lato più lungo, ottenendo delle barchette.
Sistemare le zucchine in una teglia foderata con cartaforno, salarle leggermente e passare un filo d'olio.
Riempirle con la besciamella e aggiungere i dadini di speck.
Gratinare in forno preriscaldato a 200° per 15 minuti, fino a che si sia formata una leggera crosticina.

N.B. Nel caso non si abbia il tempo per preparare la besciamella, si può utilizzare anche quella già pronta che, essendo un po' meno densa, tende ad uscire durante la cottura; tuttavia si può tranquillamente recuperare con un cucchiaino una volta tolte le zucchine dal forno.


Bocconcini di pollo speck e zafferano

Un giorno la mia cara collega Tiziana mi ha detto cosa preparava per cena. In quell'occasione ho imparato a cucinare questi bocconcini, semplici da preparare, ma tanto gustosi. Grazie Tizzi!
Ingredienti:
600 o 700 g di cosce di pollo disossate (in mancanza delle cosce va bene anche il petto)
200 g di speck a dadini
1 bustina di zafferano
200 g di besciamella
cipolla
sale
pepe
olio
1 bicchiere di vino bianco

Procedimento:
tagliare il pollo a bocconcini e fargli fare l'acqua con un po' di olio, sale e pepe, poi aggiungere il vino per terminare la cottura.
A parte, tagliare un po' di cipolla e farla soffriggere con l’olio, quindi aggiungere lo speck e farlo rosolare leggermente; alla fine unire la besciamella e lo zafferano, sciolto precedentemente in pochissima acqua, e rimescolare bene.
A cottura ultimata del pollo, aggiungere la salsa e rimescolare ancora qualche minuto sul fuoco.

 

lunedì 27 giugno 2011

Coppette dolci all’uva nera

Delicatamente gustosa

Ingredienti:
600 g di uva nera matura
100 g di zucchero semolato
125 g totali di zucchero a velo
2 uova
25 g di farina
1 bustina di vanillina
il succo di mezzo limone
200 ml di panna da montare
biscotti o cialde assortite (a piacere)

Procedimento:
lavare accuratamente l’uva poi tagliare gli acini a metà per togliere i semini. Versarne 350 g in un tegame con tutto lo zucchero semolato ed il succo di limone: fare bollire almeno 20 minuti poi fare raffreddare.
Nel frattempo, frullare alla massima velocità i restanti 250 g d’uva, aggiungere 75 g di zucchero a velo, la farina, le uova e la vanillina; amalgamare bene gli ingredienti e portare sul fuoco: cuocere per 5 minuti da quando bolle, avendo cura di rimescolare con una frusta affinché la crema non si attacchi. Quando anche questo composto è ben raffreddato, montare la panna con i rimanenti 50 g di zucchero a velo e, delicatamente, amalgamarla alla crema tenendone, però, un quarto da parte.
A questo punto comporre il dolce nelle coppette: versare prima la crema, poi 2 cucchiaiate di uva con il proprio sciroppo, quindi la panna montata tenuta da parte ed infine altre 2 cucchiaiate di uva. Guarnire a piacere con biscotti o cialde assortite. Mettere in frigorifero per almeno 3 ore prima di servire.

Con questa ricetta ho partecipato al "Concorso a tema: l'uva" proposto da Il Ricettario di Bianca.

Arrosto di tacchino con speck

Leggero e gustoso allo stesso tempo.
Ingredienti:
700-750 g circa petto di tacchino
100 g di speck
4 foglie di alloro
5 foglie di salvia
1 rametto di rosmarino
1/2 bicchiere d'acqua
1/2 bicchiere d'olio
sale

Procedimento:
salare leggermente il tacchino all’interno.
Preparare un pesto finissimo con alloro, salvia e rosmarino.
Passare la carne sulle spezie quindi stendere su di un “foglio” di speck, arrotolare e legare.
Ricoprire una teglia con la carta forno, posarvi l’arrosto e versarvi sopra mezzo bicchiere d’acqua e mezzo bicchiere d’olio. Coprire con alluminio e cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti per parte.
Quindi scoprire e fare asciugare per altri 10 minuti al massimo affinché lo speck non si secchi.
Il giorno dopo, quando l’arrosto è ben freddo, tagliarlo e versarvi sopra il sugo di cottura. Riscaldare a bagnomaria, coperto con alluminio.



Budino di panna con amaretti


Semplice e delicato, di solito accontenta un po' tutti i palati.
Ha riscosso molto successo al Maxi raduno 2011 del Ricettario di Bianca.

Ingredienti per 8 persone:
1 confezione intera (che di solito contiene 2 buste) di preparato per crème caramel
1/2 litro di panna fresca
1/2 litro di latte
60 g di amaretti

Procedimento:
mettere il latte in un pentolino sul fuoco, portarlo ad ebollizione poi spegnerlo.
Nel frattempo distribuire il caramello in uno stampo grande o in 8 formine piccole.
Tritare gli amaretti il più finemente possibile poi mescolarli molto bene al contenuto delle 2 buste. Quindi unire, poco per volta, la panna fredda e, mescolando continuamente con una frusta, sciogliere la polvere. Unire il latte caldo e rimettere sul fuoco.
Aspettare, rimescolando, che il tutto ritorni a bollire, cuocere 3 minuti a fuoco medio (sempre mescolando con la frusta fino alla fine della cottura).
Al termine, versare la crema nello stampo o nelle formine, fare raffreddare e mettere in frigorifero almeno per 3 ore. Svoltare il budino su un piatto da portata prima di servirlo.

Farfalle allo zafferano


La ricetta di queste semplici e gustose farfalle mi é stata regalata dalla mia amica Daniela in occasione di un invito a cena a casa sua, dopo una bellissima vacanza a Roma.
Ingredienti:
400 g di farfalle all'uovo
200 g di guanciale
2 bustine di zafferano
200 g di panna fresca
1 tuorlo
1 cipolla
erba cipollina
olio
sale
pepe
parmigiano q.b.

Procedimento:
lessare la pasta in abbondante acqua salata.
Rosolare cipolla e guanciale con due cucchiai di olio, sale e pepe.
Amalgamare la panna e l'uovo per fare una crema da restringere un po' sul fuoco. Aggiungere lo zafferano e spegnere. Condire la pasta con questa crema quindi aggiungere parmigiano a piacere e una spolverata di erba cipollina.

domenica 26 giugno 2011

Aperitivo Angela


Non sapendo come presentarlo, ho pensato di chiamarlo come la cara amica che me lo ha insegnato. Delicatamente alcolico e facilissimo. Potete leggere la ricetta anche su Il Ricettario di Bianca di cui sono membro affezionato.


Ingredienti:
500 cl di succo ACE
500 cl di ginger
250 cl di spumante dolce.

Procedimento:
mescolare tutti gli ingredienti insieme e servire ben freddo.

Il mio polpettone al forno


Semplice, ma utilizzabile in più modi diversi: tagliato a fette al posto dei salumi per farcire i panini di un pranzo al sacco; farcito con sottaceti o servito con un sughetto di pomodoro accompagnato da verdure, patate, salse, peperonata, ecc.

Ingredienti:
200 g di bocconcini di vitello
200 g di polpa di maiale
200 g di mortadella
200 g di ricotta
100 g di pane grattugiato
100 g di parmigiano reggiano
1 uovo
una presa di sale
noce moscata a piacere

Procedimento:
macinare la carne e la mortadella. Impastare il macinato con tutti gli altri ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo. Dare la forma al polpettone quindi avvolgerlo in un foglio di alluminio per alimenti avendo cura di sigillare bene gli estremi, Cuocerlo senza grassi aggiunti, in forno a 180° (1 ora per ogni chilo di impasto), girandolo a metà cottura. Tagliare freddo (meglio il giorno successivo alla preparazione). 

Grazie a questo polpettone, al Maxiraduno del Ricettario di Bianca 2011 ho ricevuto un bel diplomino: 3 classificata per la ricetta più letta del 2010! Grazie a tutti!

Pennette al pesto di pistacchio


Sfiziose e delicate allo stesso tempo.


Ingredienti per 6 persone:
600 g di pennette
150 g di pesto di pistacchio
1/2 cipolla
150 g di prosciutto cotto o pancetta dolce
400 g di panna da cucina
pistacchio tritato (a piacere)


Procedimento:
fare rosolare la cipolla, aggiungere il prosciutto cotto (o la pancetta) tagliato a dadini, versare la panna da cucina ed il pesto.
Nel frattempo cuocere la pasta, scolarla ed infine farla saltare in padella con il condimento. Alla fine, a piacere, spolverizzare le pennette con un po' di pistacchio tritato quindi servirle.

Delizia di crema al cioccolato e panna


Dessert al lume di candela, per finire in dolcezza una romantica cena a due con la carica del caffé e del cioccolato.... 


Ingredienti per 2 persone:
300 g di panna fresca da montare
50 g di cioccolato fondente
50 g di vino moscato
1 cucchiaio colmo di zucchero a velo
1 tazzina di caffé
biscottini per guarnire


Procedimento:
raccogliere il caffé in un tegamino e farvi fondere il cioccolato sminuzzato.
Distribuire la crema in due flute, quindi aggiungere 200 g di panna, montata con il vino moscato e lo zucchero a velo.
Completare con un ciuffo della rimanente panna, montata da sola, e guarnire a piacere con biscottini di pasta frolla a forma di cuore e pennellati di cioccolato. 


Con questa ricetta mi sono classificata prima (a pari merito con la bravissima Aryanna) al Concorso a tema: San Valentino a tavola 2009 - de "Il Ricettario di Bianca"

Salsa di verdure miste (col Bimby e non)


Questa é una salsa che ho sempre visto sulla nostra tavola, fin da quando ero bambina.
Adesso la preparo con il Bimby, ma fino a poco tempo fa la cucinavo nel tegame.

Semplice e gustosa, é ottima come contorno, ma anche come condimento per la pasta.
 
Ingredienti:
1 peperone grande (possibilmente giallo) o 2 piccoli
1 zucchina grande o 2 piccole
1 melanzana globosa
1 cipollina
50 g di olio
100 g di passata di pomodoro
sale grosso q.b.

Procedimento:
lavare e tagliare a pezzetti le verdure. Inserire la cipolla nel boccale del Bimby e tritarla finemente poi aggiungere l'olio e soffriggerla 3'- 100°- vel. Soft.
Inserire le verdure nel boccale ed il sale grosso poi cuocere 20'- 100°- vel. Soft Antiorario.
Aggiungere la passata di pomodoro e cuocere altri 25'- VAROMA - vel. Soft Antiorario.

I tempi sono indicativi poichè possono variare a seconda della quantità delle verdure usate. In ogni caso deve risultare una salsa non troppo acquosa. Ovviamente questo procedimento può essere seguito anche da chi non utilizza il Bimby, basta che di tanto in tanto si controlli il grado di cottura e che la salsa non si attacchi al tegame.
La potete leggere anche qui

Melanzana alla pizzaiola


Semplice ma appetitosa.
Ingredienti:
1 melanzana
1 mozzarella
100 g di passata di pomodoro
1 cucchiaio di origano
olio d'oliva
sale q.b.

Procedimento:
tagliare la mozzarella a dadini. Mescolare in una tazza il pomodoro con origano, sale e olio. Tagliare la melanzana a fette grosse 1 cm poi scottarle in acqua bollente e salata per 3 minuti. Scolarle una alla volta e sistemarle in una teglia unta con un filo d'olio. Spargere sopra ad ogni fetta un cucchiaino di pomodoro e qualche dadino di mozzarella.
Cuocere in forno a 150° per 30 minuti
La trovate pubblicata da me sul Ricettario di Bianca

Torta con gocciole di cioccolato


Ideale per la colazione e per la merenda dei bambini.
La potete leggere anche sul Ricettario di Bianca

Ingredienti:
300 g farina
200 g zucchero
100 g olio di mais
3 uova
1 bicchiere di latte
1 bustina di lievito
gocciole di cioccolato a piacere
zucchero a velo

Procedimento:
lavorare farina, zucchero, uova, latte, olio e lievito per qualche minuto con un frullino elettrico. Versare il composto in una teglia imburrata ed infarinata, spargere le gocciole nella quantità desiderata, poi cuocere a 180° per 30 minuti.
Sfornare e spolverare con lo zucchero a velo.

Torta di ricotta facile e veloce












Ricetta facile facile. La consistenza di questa torta é simile a quella della più nota torta di riso.
La trovate anche sul Ricettario di Bianca

Ingredienti:
500 g di ricotta
300 g di zucchero
100 g di amaretti
100 g di mandorle pelate
5 uova intere
1 cucchiaio di amaretto

Procedimento:
frullare tutti gli ingredienti insieme. Versare in una teglia imburrata e cuocere in forno a 180° per 40 minuti.
Lasciare raffreddare quindi tagliare a losanghe e mettere in un piatto da portata con uno stuzzicadente infilato in ogni pezzetto

Aperitivo al pompelmo, kiwi e ananas





Questa é stata la prima delle ricette che ho pubblicato su Il Ricettario di Bianca
Ho voluto che fosse la prima ricetta pubblicata anche su questo mio blog.
La ricetta mi è stata passata dalla mia amica Daniela che, a sua volta, l'ha appresa dalla Signora Marisa, mamma di un amico comune.


Veloce e analcolico. Piace anche ai bambini.


Ingredienti:
100 g di sciroppo al pompelmo
60 g di sciroppo al kiwi
40 g di sciroppo all'ananas
1 limone spremuto
1 litro di acqua gassata

Procedimento:
mescolare tutti gli ingredienti insieme.
Versare in una bottiglia e conservare in frigorifero.